Curriculum

Cosa ho fatto prima di arrivare dove sono adesso. 

“Sono una parte di tutto ciò che ho trovato sulla mia strada.” (Lord Alfred Tennyson)

le mie esperienze professionali

RESPONSABILE PROGETTI DIGITALI

SOCIAL MEDIA STRATEGIST

GIORNALISTA

COMMUNITY MANAGER

RESPONSABILE PROGETTI DIGITALI

per Osservatorio Permanente Giovani-Editori (ottobre 2012 – maggio 2014)

Mi sono calata nei panni dell’addetto stampa nel corso dei grandi eventi promossi dall’Osservatorio Permanente Giovani-Editori, da “Crescere tra le righe” a “Young Factor” passando per “Bodoni: il segno italiano, moderno per tradizione”. Ho stretto la mano a Beppe Severgnini (giornalista e scrittore), Eric Schmidt (executive chairman di Google), Ferruccio de Bortoli (direttore del Corriere della Sera), Marcus Brauchli (vice direttore The Washington Post), Richard Parsons (chairman Citigroup), Gerard Baker (direttore The Wall Street Journal), Mario Calabresi (direttore La Stampa) e tanti (troppi) altri. [Ho ricevuto in regalo anche una telefonata di Massimo Gramellini e strappato un selfie con Alessio Vinci, ma queste cose non si dicono]

Ho fatto anche il web content editor e il copywriter per tutti i siti dell’organizzazione per un po’ e il social media strategist per sempre.

Ho imparato sul campo il concetto di “multitasking”: sono stata project manager per il progetto ilquotidianoinclasse.it, un concorso dedicato a tutti gli studenti delle scuole superiori italiane alle prese con tre grandi giornalisti e tre grandi temi d’attualità alla settimana su cui cimentarsi a suon di post. Ho supervisionato e monitorato il progetto in tutte le sue parti, ho coordinato l’agenzia web che lo seguiva, sono finita negli anfratti di Google Analytics e controllato le campagne adv, ho gestito con pazienza il customer care, ho realizzato partnership con realtà stimolanti come Zanichelli, La Gazzetta dello Sport ed Mtv, ho fatto da community manager e anche un po’ da mamma (a volte anche da papà) a questo portale.


SOCIAL MEDIA STRATEGIST

per per SQcuola di Blog (febbraio 2012 – ottobre 2012)

Subito dopo la fine del master conseguito presso SQcuola di Blog, molti di noi sono rimasti per seguire una serie di aziende importanti che avevano finanziato il progetto. Mi sono occupata nello specifico di due progetti: il primo per “Infinito Design” (factory creativa che ha portato in Italia il concetto di design multidisciplinare) e per il quale è stato progettato un magazine online dedicato, sulla base di un’analisi dei competitor e di un’attività di listening online, e il secondo per “Davines” (marchio internazionale di prodotti per capelli) per il quale il lavoro è stato più dedicato all’ambito del social media marketing: è stata infatti realizzata una social media policy per l’utilizzo di LinkedIn da parte dei dipendenti, è stato ideato un corso sul social media marketing da rivolgere agli hair stylist, è stata messa a punto una strategia di engagement rivolta al target giovani e realizzata una strategia dedicata interamente al canale Pinterest.

GIORNALISTA

per per Corriere Fiorentino (gennaio 2011 – settembre 2012)

In realtà tutto cominciò con un semplice stage post-laurea, di quelli che poi diventano qualcosa di più (e accade più spesso di quanto si pensi). Il mio sogno di diventare una vera giornalista si realizzò più presto del previsto: dopo solo due settimane di stage, un mio pezzo sul nuovo disco di Riccardo Marasco divenne la copertina della sezione Cultura. Nemmeno nei miei sogni avevo osato immaginare tanto. I miei primi “fan” li trovai all’edicola sotto casa, comprai decine di copie quel giorno e le mie coinquiline tappezzarono con questo mio primo articolo tutto l’appartamento (a distanza di anni una copia troneggia ancora sul frigo). Da lì in avanti fu tutto più semplice: le riunioni di redazione, le conferenze stampa in comune, gli eventi in teatro e le mostre agli Uffizi, le notti bianche della città e le manifestazioni enogastronomiche, le recensioni di libri e i coccodrilli e quella telefonata a Margherita Hack. E’ così che si diventa giornalisti e l’aria di redazione ti insegna un mucchio di cose su questo mestiere, basta soltanto respirarla.

COMMUNITY MANAGER

per Web&Press Edizioni (febbraio 2012 – maggio 2012)

Con un tablet o uno smartphone sempre in tasca, ho curato i profili social di tutti i prodotti editoriali della casa editrice: Il Reporter, La Locandina e Toscana & Chianti News.

COPYWRITER

per portali e siti web

Subito dopo la laurea, non potendo stare senza scrivere, tra uno stage e l’altro, non mi sono mai fermata: ho scritto di sport (ciclismo e motociclismo) e di cronaca locale per Vocelibera.it, ho parlato di cani su Dogcoach.it e partecipato al progetto Wikiculture.net.

E prima ancora, all’inizio degli inizi, ho provato tutte le piattaforme di blog possibili. Ho avuto decine di blog, alcuni segreti altri meno, tutti più o meno incompleti. Anche se Splinder, il primo amore, non si scorda mai. Sono stata prima @serpica e poi eternamente @cosmopablita.

Ah, tutto è cominciato ancora prima della laurea con uno stage a mymovies.it, il primo sito italiano di cinema. Il secondo giorno ho scritto di Kubrick e dei 10 anni dalla sua morte, niente male come inizio. E poi qualche recensione e qualche prima al cinema, milioni di schede filmografiche, gli articoli sui compleanni delle star e quelli sul Festival di Cannes. Perchè anche il cinema è fatto di storie, ed è per quello che riesce a farmi sognare.

%

Corporate Rebranding

%

Content Manager

%

Cura del progetto

%

Foto scattate per i progetti

Project Manager

Social Media Strategist

Giornalista

Copywriter

Community Manager